Archivi tag: Aldo Palazzeschi

Aldo Palazzeschi: un saltimbanco dell’anima


Come si riconosce un vero Poeta? Quali sono le caratteristiche che lo distinguono dalla gente comune, dal Tizio che incontriamo tutti i giorni nel metrò e dal Caio che cammina naso all’aria fra le viuzze di periferia?Per fortuna ancora non esiste un albo ufficiale che etichetti e riduca a fredde categorie un mondo interiore così sconfinato. L’animo del poeta non è fatto per essere stritolato in poche righe. La cosa curiosa è che quasi ogni grande poeta del nostro passato ha cercato di rispondere a questa domanda, ovviamente in rima, con esiti diversissimi, talvolta opposti. Così Aldo Palazzeschi (Firenze 1885 – Roma 1974):

 

Chi sono?
Son forse un poeta? 
No, certo. 
Non scrive che una parola, ben strana, 
la penna dell’anima mia: 
<<follia>>. 
Son dunque un pittore? 
Neanche. 
Non ha che un colore 
la tavolozza dell’anima mia: 
<<malinconia>>. 
Un musico, allora? 
Nemmeno. 
Non c’è che una nota 
nella tastiera dell’anima mia: 
<<nostalgia>>. 
Son dunque... che cosa? 
Io metto una lente 
davanti al mio cuore 
per farlo vedere alla gente. 
Chi sono? 
Il saltimbanco dell’anima mia. 
 
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: